movimenti per la mente in movimento

Breve autobiografia di un’ipovedente

Che la vista sia qualcosa che si apprende, l’ho sperimentato durante tutta la mia vita, imparando anche che si può migliorare la visione nonostante un visus basso e una diagnostica oftalmologica che certifica una minorazione visiva dell’ 80%.

Sono nata con una cataratta congenita e mio nonno l’ha scoperto quando avevo 6 mesi,   perché non reagivo ai movimenti delle sue mani davanti al mio visino. Dopo varie consultazioni oculistiche i miei genitori decisero di farmi operare per risparmiarmi una vita da non vedente. A nove mesi fui operata ai due occhi e, dopo una degenza di tre mesi in ospedale, uscii con un paio di occhiali pesanti come mattoni, tenuti da due nastri, che spesso diventavano la mia arma: quando volevo ottenere qualcosa, mi bastava buttarli e tutti accorrevano!

Sigrid 3 anniMentre per i miei primi nove mesi di vita potevo solo contare su tatto e udito per dare un significato al mondo, dopo l’operazione, di colpo questo mondo prendeva forme e colori ai quali non ero abituata. Per questo motivo spesso non vedevo o non percepivo in tempo gli ostacoli e la mia infanzia è stata segnata da bernoccoli, ginocchia sbucciate, testa sanguinante.

A scuola gli altri bambini mi prendevano in giro, sia per la mia goffaggine sia per lo strabismo; mi chiamavano ‘schiacci’ perché c’era sempre un piede da pestare. Mi sentivo spesso impedita nelle attività motorie e nei giochi di squadra  con la palla, nessuno mi voleva con sé, perché invece di afferrarla la prendevo in faccia.

Nonostante tutto – e grazie ai continui incoraggiamenti dei miei genitori – ho potuto studiare, laurearmi e crearmi una vita all’estero.

Qualcosa però è cambiato quando, nel 1995, frequentai il primo corso di Brain Gym®[1] al quale ne seguirono tanti altri, fino al diploma come istruttore di Brain Gym®. E perché?

Perché Brain Gym è una serie di 26 movimenti che non solo aiutano la concentrazione, l’organizzazione e la comunicazione, ma  aiutano anche a lavorare meglio nel campo mediano a livello visivo, uditivo, tattile e cinestesico.

Il corso che mi ha aiutato maggiormente ad integrare la mia percezione visiva e ad alleggerire lo stress visivo è stato Visioncircles™ – i Cerchi di Visione. Il corso ripercorre le varie tappe evolutive per favorire una maggiore integrazione sensoriale e aggiunge al già ricco menù di apprendimento di Brain Gym altri 32 esercizi visivi. Anche qui si segue la procedura in 5 tappe (denominata “riequilibrio”) che viene usata in tutti i corsi del programma della Kinesiologia Educativa.

  • Nella prima tappa si eseguono i movimenti del PACE per prepararsi al nuovo apprendimento.
  • Nella seconda tappa si formula e si simula l’obiettivo che si intende raggiungere.
  • Nella terza tappa si svolgono diverse attività tese a verificare le proprie abilità in relazione all’obiettivo.
  • Nella quarta tappa si scelgono i movimenti di Brain Gym adeguati e si mettono in atto.
  • Nella quinta si verifica se le abilità fisiche, legate al l’obiettivo  scelto,  sono migliorate. I movimenti che si sono scelti per migliorare le proprie abilità, vanno ripetuti per un certo periodo.

Il nostro cervello è plastico e può creare nuove connessioni neuronali in ogni età, con la differenza che un cervello giovane ha bisogno di meno tempo rispetto a quello di un anziano.

I riequilibri sperimentati su di me durante il mio percorso formativo hanno rinforzato molto la mia coordinazione motoria, la mia propriocezione e il mio senso di equilibrio. I miei obiettivi raramente erano impostati direttamente sulla vista, ma piuttosto sull’essere coordinata nei movimenti, sul camminare con scioltezza su terreni scoscesi, su tutte quelle situazioni che mi avevano creato un forte senso di disagio e conseguente insicurezza.

Oggi, dal punto di vista oftalmologico, il mio visus è peggiorato a causa di un glaucoma, ma io mi sento molto più sicura nel muovermi in ambienti sconosciuti. E sicuramente è stato il mio percorso con il Brain Gym® e la Kinesiologia educativa a rendermi più sicura nei movimenti, nonostante la mia vista sia peggiorata.

 

[1] Brain Gym® è un marchio registrato di Breakthrough International/Educational Kinesiology Foundation, California, USA e fa parte di un programma più ampio chiamato Kinesiologia Educativa (Edu-K)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: