movimenti per la mente in movimento

Articoli con tag ‘scrittura’

Brain Gym® e la forza del cambiamento attraverso il gruppo

Riflettendo in questi giorni e preparando il corso di Brain Gym®* 101, che si terrà all’inizio di gennaio a Rapallo, mi sono riletta i commenti dei partecipanti ai corsi precedenti, mi sono accorta della potenzialità del cambiamento che avviene più facilmente nel gruppo, anziché nel lavoro individuale.

Io stessa, mi sono resa conto, che pur avendo tutta la gamma dei movimenti di Brain Gym a disposizione, la qualità è diversa nell’eseguire i movimenti in gruppo o da sola a casa.

20150727_150630~2_resizedLo stesso vale per quanto riguarda il riequilibrio, nella situazione del corso la profondità è dovuta al confronto degli obbiettivi con gli altri partecipanti, in cui ognuno può contribuire ad aiutare i compagni di corso nel riequilibrio, facendo emergere l’essenziale che favorisce il cambiamento.

Nei commenti generali emerge la velocità con cui si vedono i risultati, l’atmosfera ed il rapporto di fiducia  creati con gli altri partecipanti,  la semplicità della procedura e la validità del risultato, i giochi, perché hanno consolidato e reso più leggero l’apprendimento dei concetti.

Alcuni corsisti sono stati sorpresi  perché  gli atteggiamenti delle persone si sono modificati nel corso dei giorni, per l’approccio multidisciplinare e la possibilità di applicare queste tecniche  di apprendimento anche ai bambini

Altri partecipanti hanno osservato l’importanza dell’ equilibrio mente/corpo, formativo per la crescita interiore.

Questo processo avviene attraverso la Kinesiologia,  una disciplina che lavora sugli scompensi motori di in modo completo e semplice, valutando gli aspetti di una persona nella sua totalità.

Rileggendo i commenti legati al cambiamento individuale dei corsisti, sono emersi principalmente i seguenti punti:

  • 20150804_093548-ritMiglioramento della vista, sia per una maggiore attenzione al dettaglio, sia per il contesto globale,
  • miglioramento della scrittura (grafia).
  • La scoperta di lavorare su se stessi ‘’in modo giocoso” partendo dal corpo, imparando a prendere consapevolezza del proprio modo di ‘’funzionare’’.
  • Qualcuno ha raggiunto gli obbiettivi che inizialmente vedeva distanti ed irraggiungibili, avendo una visione più chiara, affermando che il Brain Gym è una tecnica divertente ed efficace con cui si riesce a rendere la vita migliore e leggera.

 

Quali sono i contenuti del corso Brain Gym® 101 – Equilibrio nella vita quotidiana?

La prima cosa è l’educazione all’auto-osservazione, per poter rispondere alla domanda: come mi sento in questa situazione?

Ogni persona ha il proprio ritmo e tempismo nell’apprendimento, per onorare questo ritmo, in Brain Gym abbiamo un rituale, chiamato P.A.C.E., consistente in quattro piccoli movimenti.

Siccome il movimento segue l’intenzione, perché prima di muoverci dobbiamo conoscere la direzione, impariamo a porci obbiettivi semplici per avviare un cambiamento nelle mansioni della nostra vita quotidiana.

20180729_144034Innanzitutto si imparano i 26 movimenti di Brain Gym®, legati alle tre dimensioni dell’apprendimento, quali, la comprensione (focalizzazione), l’organizzazione (centratura) e la comunicazione (lateralità).

In seguito si approfondiscono i vari riequilibri rispetto alla lettura, scrittura, coordinazione corporea, organizzazione e comprensione. Infine si mettono tutti gli aspetti insieme in un grande riequilibrio .

 

Brain Gym® fa parte di un programma più ampio chiamato Kinesiologia educativa (Educational Kinesiology, Edu-K) che include tante tecniche corporee aggiuntive provenienti dalla Kinesiologia applicata per alleviare lo stress, raggiungere i propri obiettivi e per preparare mente e corpo per un apprendimento facilitato nella vita quotidiana.

Brain Gym 101 è il corso ase per due diversi percorsi professionali:

1) Facilitatore dei movimenti di Brain Gym®, un percorso di 100 ore che autorizza a usare i movimenti di Brain Gym nel proprio contesto lavorativo

2) Insegnante/consulente di Brain Gym®, che abilita di usare il Brain Gym nella sua completezza dei riequilibri e di insegnare il corso base Brain Gym® equilibrio nella vita quotidiana.

Il secondo percorso è professionalmente più qualificante, in quanto sono previste 300 ore di formazione.

 

A chi si rivolge il corso di Brain Gym?

L’aspetto positivo di questo corso è la diversità dei partecipanti. Posso trovare la psicologa accanto all’insegnante, la mamma che cerca strumenti per migliorare l’apprendimento del proprio figlio, il pensionato per mantenere le proprie competenze psicofisiche e la fisioterapista alla ricerca di strumenti per aiutare i propri pazienti.

 

*Brain Gym è un marchio registrato di Breakthroughs International/Educational Kinesiology Foundation a Santa Barbara, Californa, USA

 

 

Annunci

Usare entrambe le mani per attivare l’attenzione e la messa a fuoco centralizzata dopo un ictus

Di Glenys Leadbeater, RN, New Zealand;  traduzione di Sigrid Loos

Ho il grande piacere di presentarvi la mia collega e insegnante di “la Pratica del Disegno a Specchio”, Glenys Leadbeater,  Docente della Facoltà Internazionale di EKF per la Nuova Zelanda.

Glenys racconta la sua esperienza con pazienti afflitti da Ictus e come il disegno a due mani ed altri movimenti di Brain Gym® hanno avuto un effetto positivo sul recupero del linguaggio di queste persone. (altro…)

L’OTTO DELL’INFINITO, PIÙ DI UN SEMPLICE ESERCIZIO DI BRAIN GYM®

di Christian Dillinger, International Faculty Austria
Presentazione del suo intervento durante la Conferenza internazionale di Kinesiologia a Banff, Canada, Settembre 2015
traduzione: Sigrid Loos

Cristian Dillinger ha studiato scienze dello sport e del movimento all’Università di Graz, Austria. E’ istruttore di Touch for Health, docente di Hyperton X e membro della Facoltà internazionale della Educational Kinesiology Foundation per l’Austria. Nel suo studio pratica la terapia cranio-sacrale secondo Upledger, la manipolazione viscerale secondo Barral e la fisioterapia educativa (Immaginazione affettiva guidata). E’ il Presidente dell’Associazione di Kinesiologia professionale dell’Austria (OBK) e il direttore dell’Istituto Moving a Graz

(altro…)

Le ‘infinite’ possibilità dell’otto

L’otto dell’infinito, o lemniscata, è un simbolo antichissimo che non viene solo usato in matematica ma anche in numerose forme di danza. La danza del ventre, per esempio, si basa su una rotazione a otto del bacino. Marie Steiner, ballerina classica e moglie di Rudolf Steiner, fondatore dell’antroposofia e delle scuole steineriane, ha introdotto l’otto dell’infinito nell’euritmia, l’arte dell’espressione corporea. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: